La carovana del sale

 

“Le sveglie erano sempre precoci, i ritmi serrati, il sonno atroce, il sole impietoso. La magia, al contrario, era a ogni nuova alba più intensa come se di giorno in giorno si accumulasse in strati crescendo in spessore. L’Africa ci faceva dono di cieli meravigliosi di epico respiro, cieli mobili che ogni giorno ci avvolgevano in abbracci roventi e ogni notte regalavano pioggia di stelle. I miei brividi trovarono posto dentro scenari di rara bellezza. Il deserto si lasciava attraversare quieto e arrendevole. «Il deserto regala la forza e insegna la pazienza» disse Attaher la volta in cui gli chiesi se amasse il deserto”.

 

Ogni anno, tra l’autunno e l’inverno, i tuareg dell’Aïr, nel nord del Niger, attraversano il Ténéré verso le saline e le oasi di Bilma e di Fachi con centinaia di dromedari per andare a rifornirsi di sale e di datteri che poi trasporteranno nei paesi del sud per scambiarli con miglio, il cereale sul quale si basa la loro alimentazione. Sono le leggendarie «carovane del sale», che ripercorrono da tempo immemorabile gli stessi itinerari con gli stessi rituali. Da tempo  sognavo di partecipare a quella straordinaria avventura. Il caso mi fornì l’occasione e nell’autunno del 2005 mi unii a una carovana di trenta uomini con trecento dromedari. Un privilegio non comune, da meritarsi giorno per giorno con grandi fatiche che non riuscirono a sopraffare bellezza ed emozioni. Niente, neppure la malaria contratta durante il viaggio, riuscì a compromettere la grande avventura.

01
02
03

La Carovana Del SaleAcquistalo su ibs.it


Lettera di Mario Rigoni Stern

Spedii un copia de La Carovana del sale a uno scrittore a me assai caro, di cui mio padre mi ha regalato tutti i libri: Mario Rigoni Stern.
Questa è la sua lettera di risposta al mio libro.
leggi la lettera


Recensioni:

 

Il Sole 24 Ore

17/08/2014
“Nel deserto con i tuareg” di Camilia Tagliabue
leggi il pdf

Roba da donne. Emancipazione e scrittura nei percorsi di scrittrici dal mondo

di Silvia Camilotti
Il testo contiene un capitolo scritto dalla professoressa Ilaria Crotti interamente dedicato all’esagesi critica de “La Carovana del sale”
leggi il pdf